Deckard e' un Replicante?


Dopo 18 anni il mistero è svelato...

Finalmente Ridley Scott ha rivelato quello che da 18 anni tutti i fan di B.R. hanno sempre sospettato ma di cui non esistevano certezze. Nella versione Director's cut, Deckard è un Replicante! I suoi sogni infatti (il sogno dell'unicorno) sono dei ricordi che gli sono stati impiantati esattamente come quelli di Rachel. Lo dimostra il fatto che Gaff crea un piccolo unicorno di origami e glielo lascia trovare sul pianerottolo, facendogli capire la verità.


La versione ufficiale invece è stata modificata dalla produzione eliminando il sogno dell'unicorno per non far capire che Deckard è un Replicante ed è stato aggiunto il finale a lieto fine per aumentare la soddisfazione del pubblico, e quindi anche gli incassi.
In questa versione quindi Deckard non è un Replicante ma un essere umano che alla fine fugge da tutto con la sua innamorata verso una vita felice.

Ora che il mistero è svelato non ci sarebbe più motivo di accanirsi tanto sulle ipotesi che potrebbero far pensare che Deckard sia o non sia Replicante, però per una questione storica e per eventuali argomenti di discussione e di critica del film vi ripropongo i temi principali che in questi anni hanno stimolato le menti dei più accaniti fan di Blade Runner.

Per maggiori informazioni:


Argomenti a favore della tesi "Deckard Replicante"
  • Tanto Ridley Scott che Harrison Ford dissero che Deckard era supposto essere un replicante. Nel numero di Ottobre 1992 del Detail Magazine, Ford dice: "Blade Runner non è uno dei miei film preferiti. Mi azzuffavo con Ridley. Il problema più grosso fu alla fine, lui voleva che il pubblico scoprisse che Deckard era un replicante. Io mi opposi a tale proposta perché sentivo che il pubblico aveva bisogno di qualcuno per cui parteggiare ".

  • La sceneggiatura finale conteneva una frase della voce fuori campo nella quale Deckard diceva "Lo seppi quella notte, sul tetto. Eravamo fratelli, Roy Batty ed io! "

  • Gaff sapeva che Deckard aveva sognato un unicorno, perciò Gaff sapeva che genere di sogni erano stati impiantati dentro Deckard (solo nella versione Director's Cut).

  • I replicanti hanno un debole per le fotografie, perché esse costituiscono un legame col loro passato inesistente. l'appartamento di Deckard è zeppo di foto, e nessuna di esse è recente o a colori. Nonostante i suoi ricordi, Rachel ha bisogno di una foto come cuscino emotivo. Allo stesso modo Deckard avrebbe bisogno di foto, a dispetto dei suoi implanti di ricordi. Rachel suona il piano, e Deckard possiede un piano, nel suo appartamento.

  • Gaff dice a Deckard: "Hai fatto un lavoro da uomo, signore". Precedenti sceneggiature prevedevano che poi aggiungesse "ma sei sicuro di essere un uomo? E' difficile essere certi di chi sia chi, da queste parti."

  • Soltanto un replicante potrebbe sopravvivere alle botte che prende Deckard, e poi rimanere appeso al cornicione con due dita rotte.

  • L'ammonizione di Bryant "se non sei un poliziotto, non hai peso" potrebbe essere un allusione al fatto che Deckard sarebbe stato creato soltanto per mansioni di polizia.

  • Gli occhi di Deckard luccicano (giallo-arancio) quando dice a Rachel che lui non le avrebbe dato la caccia "ma qualcun altro sì". Deckard però è alle spalle di Rachel ed è fuori fuoco.

  • Roy conosceva il nome di Deckard, benché nessuno gliel'avesse detto. Qualcuno ha ipotizzato che Deckard poteva aver avuto un ruolo nella ribellione dei replicanti sulla colonia extra mondo ma che era stato catturato dalla polizia ed usato per dar la caccia agli altri. In questo caso, Bryant allora include Deckard fra i cinque replicanti fuggiti.

  • La polizia non rischierebbe un umano per dar la caccia a quattro potenti replicanti, soprattutto visto che i replicanti erano progettati per lavori pericolosi. D'altro canto Deckard deve essere convinto di essere umano oppure non accetterebbe di dar la caccia ad altri replicanti.

  • Sembra che Gaff segua Deckard ovunque - si trova sulla scena di ogni eliminazione quasi immediatamente. Gaff è sempre con Deckard, quando c'è in giro il capo. Ciò suggerisce che Gaff sia in realtà il vero Blade Runner, e che Deckard sia solo un "tool" di cui si serve per i lavori sporchi.
Argomenti contro la tesi "Deckard Replicante"
  • Uno dei punti fondamentali del film è quello in cui viene mostrato a Deckard (l'uomo comune) il valore della vita. "Com'è vivere nel terrore?" Se tutti i personaggi fossero replicanti, il contrasto fra umani e replicanti sarebbe perduto.

  • Rachel aveva il sogno dell'unicorno inserito nella memoria e quindi il flash di Deckard (nella versione Director's cut) è dovuto al fatto che lui ha visionato l'innesto di memoria. Allo stesso modo Gaff potrebbe aver visionato gli innesti di Rachel insieme a Deckard, alla Tyrell Corp.

  • E' plausibile che un replicante uccida altri replicanti? Perché mai la polizia dovrebbe aver fiducia in lui?

  • Se si ammette che Deckard sia un replicante, ciò significa che vi è una cospirazione fra la polizia e Tyrell.

  • I replicanti erano fuorilegge sulla Terra e pare improbabile che un replicante possa aver avuto una ex moglie.

  • Se Deckard fosse un replicante progettato per essere un Blade Runner, che motivo avrebbe avuto la polizia di implantargli dei ricordi sgradevoli del proprio lavoro? Non sarebbe stato più efficiente se fosse stato progettato fedele e contento del proprio lavoro?

  • Nel romanzo di Dick, Deckard non è un replicante, benché venga sottoposto al test, ad un certo punto, proprio per esserne sicuri.

  • Se Deckard è un replicante, perchè non ha la stessa forza fisica degli altri Replicanti? E perchè lui sente il dolore mentre gli altri Replicanti no?

HTML & Original graphics (©) by   Cyberman
Qualsiasi riproduzione, parziale o totale, di grafica e/o testo è proibita senza l'autorizzazione scritta del proprietario dei diritti.
Blade Runner is a registered trademark of The Blade Runner Partnership and Westwood Studios, Inc. a 1997. All rights reserved