Philip K. Dick

BIO ELENCO ROMANZI


Il profeta scrittore:

E' stato definito un fuoco d'artificio da alcuni, un "visionario fra i ciarlatani" da altri, comunque oggi Philip K. Dick rimane uno dei più grandi scrittori di fantascienza di tutti i tempi, con una lunga serie di opere fra romanzi e storie brevi.

Come scrittore debuttante degli anni '50 e '60, Dick scrisse saggi sul bisogno umano di empatia, insieme a storie d'amore senza lieto fine.
Dopo diversi successi, nel 1963 vinse il premi Hugo per il miglior romanzo di fantascienza con "The Man in the High Castle".

Nel 1968 scrisse un romanzo chiamato: "Do Androids Dream of Electric Sheep?", che, 14 anni più tardi, fu la fonte d'ispirazione di Ridley Scott per il film Blade Runner. Comunque il film fu basato solo in piccola parte su quel romanzo, più che altro venne ricostruita l'atmosfera di un futuro nero, tetro e squallido.

Philip K. Dick

Dick morì di colpo nel 1982, dopo aver visto buona parte della produzione del film. Fu considerato un visionario, umanista e profeta fra i suoi fans.

Qui a lato potete vedere le copertine del romanzo che ispirò Scott per Blade Runner. La prima è quella originale inglese (che ormai è pressoché un pezzo da collezione) e la seconda è l'ultima edizione italiana (quella che ho comprato anch'io!).

Il mio parere riguardo a questo libro è molto buono. L'ho letto in due giorni! E' un romanzo molto facile, scorrevole e non molto lungo, ma allo stesso tempo curioso e stimolante. Se non l'avete ancora acquistato e vi piace la fantascienza direi che l'acquisto è d'obbligo! Non ve ne pentirete.

LINK UTILI:




La sua biografia:


Nato nel 1928, Philip K. Dick è morto nel 1982 (basta cambiare la posizione del due e dell'otto, processo molto phildickiano!)

Tutto cominciò a Chicago, il 16 di Dicembre, 1928. Philip Kindred e Jane Kindred Dick urlavano e lacrimavano per la prima volta nelle loro vite. Jane morì dopo 41 giorni, a causa della noncuranza della loro madre, Dorothy Grant Kindred (che non è andata all'ospedale al momento del parto, per cause economiche). Sin da allora, Phil ebbe un complesso inconscio di colpa e si può capire un po' meglio perché egli nutrisse odio nei confronti dei genitori. Per di più, Jane la si troverà in seguito in molti scritti phildickiani. Il papà di Phil, Joseph Edgar Dick, aveva effettivamente un lavoro piacevole: doveva tagliare le gole dei maiali come impiegato del governo. Sua madre censurava i testi ufficiali dei portavoce del governo. Perciò ancora, quali sentimenti provava il giovane Dick a proposito dei suoi genitori? La censura è una delle caratteristiche più importanti degli scritti di Philip K. Dick: la distinzione della verità dalla falsità, del reale dall'immaginario.

Il 1930 fu l'anno della sua partenza per Berkeley, CA. Nel 1932, I suoi genitori divorziarono e tre anni dopo lui e sua madre si trasferirono a Washington, DC. 1938: ritorna a Berkeley. Nel '40, '42 e '43 si mossero all'interno di Berkeley. Phil lasciò che i suoi amici lo chiamassero Jim Dick. Entrò all'Hillside School nella parte nord di Berkeley. Lì, la sua originalità lo fece divenire molto popolare. La sua relazione con la madre era molto distante, quasi fredda. Phil scrisse qualche piccolo poema, e altri testi corti. Già all'età di 13 anni, era un lettore di "Astounding and Unknown" (Sbalorditivo e Sconosciuto), pubblicato a quel tempo dal ben conosciuto John W. Campbell. In questi periodici, lesse Asimov e Heinlein, per un momento; senza dimenticare Van Vogt, la cui influenza su Dick è certa (date uno squardo a 'Solar Lottery'). A 14 anni scrisse la sua prima novella (perduta,ahimè!) chiamata 'Return to Liliput' (fortemente influenzata da Swift).

Intorno al 1944-46, si sottopose ad un trattamento psichiatrico intensivo contro l'agorafobia ed alcuni altri problemi psicologici. Entrò alla Berkeley High School nel 1944. A 18 anni, lasciò l'appartamento di sua madre, dove viveva sin dal divorzio dei suoi genitori. Si trasferì in un appartamento diviso con artisti e poeti omosessuali; così facendo probabilmente voleva solo dimostrare a sua madre che si sapeva amministrare da solo, e che l'omosessualità non lo attraeva. In seguito, si trasferì in fretta in un piccolo attico, naturalmente sempre a Berkeley. A quell'epoca soffriva di tachicardia. Presto diventò dipendente dalle medicine che gli erano state prescritte.

Nel 1947, ricevette un diploma alla fine della high school, e lavorò in un negozio di vendita e riparazione di TV (vendevano anche dischi). La musica sarebbe rimasta sempre la sua grande passione: sarebbe stata onnipresente in tutti i suoi lavori. Nel Settembre 1949, dopo essersi trasferito in un vero appartamento (non un piccolo attico), si registrò all'University of California a Berkeley e studiò Tedesco e filosofia. Durante il Maggio del 1948, Dick sposò Jeanette Marlin, divorziando a sua volta, sei mesi più tardi; non la rivide più. Incontrò la sua seconda moglie, Kleo Apostolides, una studente al Berkeley, nel 1949 e la sposò nel Giugno del 1950. Kleo era di tre anni più giovane di Phil, perciò aveva 19 anni. La casa in cui si trasferironoera piena di topi, spiegando il grande numero di gatti che potevano essere trovati in quel periodo all'1126 Francisco st. a Berkeley.

Riguardo alle letture di Dick, ammirò vari autori, diversi tra di loro come H. P. Lovecraft e Fredrik Brown, e lesse ancora e sempre molte opere di Van Vogt. A 24 anni, cominciò la sua carriera letteraria senza un agente; cioè, provò di mandare le sue storie corte con più successo possibile via US mail. La sua salute andava migliorando.

Alla fine del 1951, dette le sue dimissioni dal negozio di dischi. Nel Giugno 1952, un certo individuo chiamato Scott Meredith a New York accettò di essere il suo agente letterario. Il 1952 fu il tempo di scoperte come Herbert, Sheckley, Farmer, Aldiss, Silverberg, Vonnegut e moti altri. Nel 1954, come Dick finì il manoscritto della sua prima novella pubblicata, SOLAR LOTTERY, lui e sua moglie incontrarono Poul e Karen Anderson; furono buoni amici. Lasciatemi specificare che i soldi sono rari nella famiglia Dick degli anni Cinquanta. Segue una storia interessante: a quell'epoca, i Dick furono contattati dagli agenti dell'FBI, che gli offrirono di andare a studiare in Messico ed essere loro informatori lì. Per motivi di etica, rifiutarono.

Tra il 1951 ed il 58, il nostro autore scrisse e vendette all'incirca ottanta storie corte! Nel 1954, Dick incontrò Van Vogt alla SF WorldCon a San Francisco. Tra il 1950 ed il 1960, scrisse undici novelle di pura narrativa, ma non ne vendette nessuna, come sapete. Avendo venduto nel 1955 SOLAR LOTTERY alla Ace Books, un'azienda che vendette paperback per due anni, decise di scrivere quattro novelle nel 1954 e nel 1955. Abbiamo sottolineato l'influenza di Van Vogt, ma c'è anche Vonnegut con il suo PLAYER PIANO (1952).

Vicino ai trent'anni, Dick e sua moglie Kleo lasciarono Berkeley per trasferirsi a Point Reyes a Marin County, CA. Marin County appare in molte principali novelle phildickiane. Lì, conobbe Anne Williams Rubinstein, nata nel 1927 a St Louis. Cinque mesi dopo il loro trasferimento a Point Reyes, nel 1958, Phil e Kleo divorziarono; lui sposò Anne quasi subito dopo. Anne già aveva tre bambini. Cominciando dal 1959, Dick lasciò crescersi la barba. Il 25 di Febbraio, 1960, Dick diventò padre di una bambina chiamata Laura Archer (Archer è un nome anch'esso molto presente nelle sue opere). E' stato riportato che la prima cosa che disse dopo la sua nascita fu più o meno: "E questo è per Jane!". Quando, negli anni Cinquanta, Dick scrisse la sua dozzina di racconti principali, probabilmente per inserirsi nel genere della letteratura di corrente principale, molto in voga in quel periodo. Nessuno fu venduto e gli ritornarono nel 1963. Solo nel 1975, un piccolo editore pubblicò CONFESSIONS OF A CRAP ARTIST.

Con l'inizio degli anni Sessanta, soffrì esaurimenti sempre peggiori; la loro causa era l'anfetamina che gli permetteva di sopportare la velocità di sessanta pagine al giorno; questa era la velocità di cui necessitava per non morire di fame. Ricevette l'Hugo Award (in ricordo di Hugo Gernsback dell'inizio dell'AMAZING) nel 1963 per THE MAN IN THE HIGH CASTLE. Cominciando dalla fine del 1962, il terzo matrimonio cominciò a fallire, fino a colluttare veramente nel 1964. Lo stesso anno, conobbe Nancy Hackett, 21 anni, fragile e che era stata appena ricoverata per un esaurimento nervoso. Si trasferirono a San Raphael e si sposarono nel 1966. Una bambina, Isa (abreviazione di Isolde), fu data loro nel 1967, prima di trasferirsi a Santa Venetia.

Il bisogno di anfetamine di Dick non declinò, né i suoi lunghi esaurimenti. Dopo un ricovero per un caso di pancreatite che costò quasi la vita a Dick, Nancy lo lasciò portando Isa con sé nel 1970. Fu un periodo davvero buio della vita di Dick; era in una disperazione profonda. Dick riempì la sua casa vuota di Santa Venetia con rottami. Tuttavia, si innamorò di una giovane DARK-HAIRED GIRL chiamata Kathy Demuelle.

Il 17 di Novembre, 1971, qualcuno irruppe dentro casa sua. Lui era convinto che era stata la CIA. Questo evento problematico dette inizio ad una paranoia nella mente di Dick, poiché non fu portato via nulla di valore, solo cibo deperibile; sembrò essere più un operazione militare che una semplice furto con scasso, senza dire che la sua cassaforte fu aperta con dell'esplosivo!

Intorno a questo periodo (1972), conobbe K. W. Jeter e Tim Powers al Cal- State a Fullerton; loro attendevano una conferenza da un professore di lettere chiamato John Schwarz.

L'anno seguente, ricevette molte telefonate di minaccia. Si rifugiò in Canada senza di Kathy. Lì, diede la sua famosa conferenza, THE ANDROID AND THE HUMAN, a Vancouver, prima all'University of British Columbia e uno o due giorni dopo durante il suo discorso come Ospite d'Onore alla seconda Convention annuale di Fantascienza a Vancouver; e conobbe un'altra DARK-HAIRED GIRL chiamata Jamis. Tornato in California, stette a Fullerton dove conobbe prima Linda, e poi Tessa Busby, che sposò il 18 Aprile, 1973. Un figlio, Christopher, nacque dalla loro unione lo stesso anno. Nel 1975, fu premiato con il John W. Campbell Memorial Award per FLOW MY TEARS, THE POLICEMAN SAID.

A quell'epoca, Dick ebbe una delle sue esperienze mistiche che spiega la natura quasi divina dei suoi ultimi racconti. La sua ultima conferenza ebbe luogo a Metz (Francia) nel 1977. Morì nel 1982 su un letto d'ospedale, d'arresto cardiaco, lasciando un racconto incompiuto, THE OWL IN DAYLIGHT.

(C) Copyright 1993 by Joel Margot



Elenco cronologico di pubblicazione dei suoi romanzi:


1952

  • "Beyond Lies the Wub"
  • "The Gun"
  • "The Skull"
  • "The Little Movement"

1953

  • "The Defenders"
  • "Mr. Spaceship"
  • "Piper in the Woods"
  • "Roog"
  • "The Infinities"
  • "Second Variety"
  • "The World She Wanted"
  • "Colony"
  • "The Cookie Lady"
  • "Impostor"
  • "Martians Come in Clouds"
  • "Paycheck"
  • "The Preserving Machine"
  • "The Cosmic Poachers"
  • "Expendable"
  • "The Indefatigable"
  • "The Commuter"
  • "Out in the Garden"
  • "The Great C"
  • "The King of the Elves"
  • "The Trouble with Bubbles"
  • "The Variable Man"
  • "The Impossible Planet"
  • "Planet for Transients"
  • "Some Kinds of Life"
  • "The Builder"
  • "The Hanging Stranger"
  • "Project: Earth"
  • "The Eyes Have It"
  • "Tony and the Beetles"

1954

  • "Prize Ship"
  • "Beyond the Door"
  • "The Crystal Crypt"
  • "A Present for Pat"
  • "The Short Happy Life of the Brown Oxford"
  • "The Golden Man"
  • "James P. Crow"
  • "Prominent Author"
  • "Small Town"
  • "Survey Team"
  • "Sales Pitch"
  • "Time Pawn" (Expanded to Dr. Futurity)
  • "Breakfast at Twilight"
  • "The Crawlers"
  • "Of Withered Apples"
  • "Exhibit Piece"
  • "Adjustment Team"
  • "Shell Game"
  • "Meddler"
  • "Souvenir"
  • "A World of Talent"
  • "The Last of the Masters"
  • "Progeny"
  • "Upon the Dull Earth"
  • "The Father-Thing"
  • "Strange Eden"
  • "Jon's World"
  • "The Turning Wheel"

1955

  • A Handful of Darkness (Collection)
  • Solar Lottery
  • "Foster, You're Dead"
  • "Human Is"
  • "War Veteran"
  • "Captive Market"
  • "Nanny"
  • "The Hood Maker"
  • "The Chromium Fence"
  • "Service Call"
  • "A Surface Raid"
  • "The Mold of Yancy"
  • "Autofac"
  • "Psi-Man Heal My Child"

1956

  • The World Jones Made
  • The Man Who Japed
  • "The Minority Report"
  • "To Serve the Master"
  • "Pay for the Printer"
  • "A Glass of Darkness" (Expanded to The Cosmic Puppets)
  • "Vulcan's Hammer" (Expanded to Vulcan's Hammer)

1957

  • Eye in the Sky
  • The Cosmic Puppets
  • The Variable Man
  • "The Unreconstructed M"
  • "Misadjustment"

1958

  • "Null-O"

1959

  • Time Out of Joint
  • "Explorers We"
  • "Recall Mechanism"
  • "Fair Game"
  • "War Game"

1960

  • Dr. Futurity
  • Vulcan's Hammer

1961

1962

  • The Man in the High Castle

1963

  • The Game-Players of Titan
  • "All We Marsmen" (Serial of Martian Time-Slip)
  • "Stand-By"
  • "What'll We Do with Ragland Park"
  • "The Days of Perky Pat"
  • "If There Were No Benny Cemoli"

1964

  • The Penultimate Truth
  • Martian Time-Slip
  • The Simulacra
  • Clans of the Alphane Moon
  • "Waterspider"
  • "Novelty Act"
  • "Oh, to Be a Blobel"
  • "The War with the Fnools"
  • "What the Dead Men Say"
  • "Cantata 140" (Expanded to The Crack in Space)
  • "A Game of Unchance"
  • "The Little Black Box"
  • "Precious Artifact"
  • "The Unteleported Man" (Expanded to The Unteleported Man)

1965

  • The Three Stigmata of Palmer Eldritch
  • Dr. Bloodmoney, or How We Got Along After the Bomb
  • "Retreat Syndrome"
  • "Project Plowshare" (Expanded to The Zap Gun)

1966

  • Now Wait for Last Year
  • The Crack in Space
  • The Unteleported Man
  • "We Can Remember It for You Wholesale"
  • "Holy Quarrel"
  • "Your Appointment Will Be Yesterday"

1967

  • The Zap Gun
  • Counter-Clock World
  • The Ganymede Takeover (with Ray Nelson)
  • "Return Match"
  • "Faith of Our Fathers"

1968

  • Do Androids Dream of Electric Sheep?
  • "Not by It's Cover"
  • "The Story to End All Stories for Harlan Ellison's Anthology Dangerous Visions"
  • "The Electric Ant"
  • "A. Lincoln Simulacrum" (Expanded to We Can Build You)

1969

  • Galactic Pot Healer
  • UBIK
  • The Preserving Machine (Collection)

1970

  • A Maze of Death
  • Our Friends from Frolix 8

1971

1972

  • We Can Build You

1973

  • The Book of Philip K. Dick (Collection) (also as The Turning Wheel)

1974

  • Flow My Tears, the Policeman Said
  • "The Pre-Persons"
  • "A Little Something for Us Tempunauts"

1975

  • Confessions of a Crap Artist

1976

  • Deus Irae (with Roger Zelazny)

1977

  • The Best of Philip K. Dick (Collection)
  • A Scanner Darkly

1978

1979

  • "The Exit Door Leads In"

1980

  • The Golden Man (Collection)
  • "Chains of Air, Webs of Aether"
  • "Rautavaara's Case"
  • "I Hope I Shall Arrive Soon"

1981

  • VALIS
  • The Divine Invasion
  • "The Alien Mind"

1982

  • The Transmigration of Timothy Archer
  • Blade Runner (reissue of Do Androids Dream of Electric Sheep?)

1983

  • The Unteleported Man (restored version)

1984

  • Lies, Inc. (reissue of The Unteleported Man, restored and revised version)
  • The Man Whose Teeth Were All Exactly Alike
  • Robots, Androids, and Other Mechanical Oddities (Collection)

1985

  • Puttering About in a Small Land
  • I Hope I Shall Arrive Soon (Collection)
  • UBIK Screenplay
  • In Milton Lumky Territory
  • Radio Free Albemuth

1986

  • Humpty Dumpty in Oakland

1987

  • The Collected Stories of Philip K. Dick (Complete Collection)
  • Mary and the Giant

1988

  • The Broken Bubble
  • The Dark-Haired Girl (Essays and Letters)

1989

  • Nick and the Glimmung

1990

1991

  • The Selected Letters of Philip K. Dick, Volume 1 1974
  • Welcome to Reality: The Nightmares of Philip K. Dick (Stories in PKD's honor)
  • In Pursuit of VALIS: Selections from The Exegesis

1992

  • The Selected Letters of Philip K. Dick, Volume 4 1975-1976

1993

  • The Selected Letters of Philip K. Dick, Volume 5 1977-1979

1994

  • The Selected Letters of Philip K. Dick, Volume 2 1972-1973
  • Gather Yourselves Together


HTML & Original graphics (©) by   Cyberman
Qualsiasi riproduzione, parziale o totale, di grafica e/o testo è proibita senza l'autorizzazione scritta del proprietario dei diritti.
Blade Runner is a registered trademark of The Blade Runner Partnership and Westwood Studios, Inc. a 1997. All rights reserved